GARR, News, INFN

L’INFN compie 70 anni

L’INFN compie 70 anni

Compie 70 anni l’INFN, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che ha inaugurato le celebrazioni per questo traguardo con un evento presso l'Auditorium Parco della Musica alla presenza della ministra dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa.

Dalla sua nascita, l’8 agosto del 1951, ad oggi, l’Istituto è stato determinante per la ricerca nella fisica fondamentale in Italia, con risultati d’eccellenza e scoperte storiche.

Dal primo acceleratore circolare italiano alla partecipazione al Cern di Ginevra e alla scoperta del bosone di Higgs, fino all'antenna Virgo che va a caccia di onde gravitazionali: la storia dell’INFN ha coinciso con la storia della fisica italiana.

GARR si unisce agli auguri della comunità scientifica riconoscendo il valore scientifico dell’INFN e ricordandone anche il contributo fondamentale dato agli albori delle reti informatiche italiane.

“Pochi anni prima era stata promulgata la Costituzione” ha ricordato il presidente GARR Sauro Longhi, “qualche anno dopo si getteranno le basi per costruire l’Europa, non poteva che nascere in quel periodo l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, un istituto di ricerca aperto e inclusivo dove le idee, i sogni, le aspirazioni hanno trovato spazio e risorse per la loro realizzazione. Un progetto che ha valorizzato la conoscenza, unico motore di sviluppo e di integrazione culturale e sociale”.

“L’INFN è uno dei soci fondatori del Consortium GARR”, ha osservato il direttore GARR Federico Ruggieri, “e sin dalle origini ha contribuito con persone, idee e competenze alla realizzazione della rete nazionale della ricerca. Quella che oggi conosciamo come una realtà imprescindibile per tutti i ricercatori è anche frutto della creatività e dell’impegno di persone che hanno fatto grande questo ente e siamo dunque grati per l’apporto che è stato dato”.

Parole di apprezzamento e di felicitazioni anche dalla vicedirettrice Claudia Battista che ricorda come “l’INFN non è solo uno dei principali utilizzatori della rete, grazie al coinvolgimento nelle grandi infrastrutture di ricerca e iniziative scientifiche internazionali, ma ha spesso collaborato attivamente alla definizione di nuovi modelli e soluzioni di comunicazione e trasmissioni dati. Il settore della fisica, con i suoi requisiti avanzati, è stato apripista di innovazioni tecnologiche. Questo ruolo è sempre vivo anche grazie alle competenze presenti all’interno dell’INFN e da parte nostra siamo pronti ad affrontare insieme le nuove sfide come il nuovo polo di supercalcolo al Tecnopolo di Bologna o l’Einstein Telescope in Sardegna”.

In occasione di questo importante anniversario, l’INFN ha realizzato un sito dedicato per raccontare attraverso storie, immagini, testimonianze ed eventi i suoi primi 70 anni di attività.

Maggiori informazioni

Utilizzo dei cookie

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza degli utenti. Puoi decidere se consentire o meno i cookie, ma se rifiuti non sarai in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.
Puoi rivedere in qualsiasi momento la scelta cliccando su "scelta cookie", nel footer del sito