This site uses cookies to improve services and experience of readers. If you decide to continue browsing we consider that you accept their use.

We have updated the Privacy Policy and the Cookies Policy to make them clearer and more transparent and to introduce the new rights that the Regulation guarantees you.

Press releases

Connecting with Culture

Venezia diventa luogo privilegiato di incontro tra musica, innovazione e tradizione con il concerto in rete che la connette con la capitale dell’Armenia, Yerevan.

L’appuntamento è il 24 settembre 2019, alle 19.00, presso l’Università Ca’ Foscari, con il concerto Connecting with Culture la musica supererà i confini geografici unendo culture differenti. Due prestigiosi cori, infatti, si esibiranno insieme con un repertorio di musica sacra ad una distanza di oltre 5000 km: i Solisti della Cappella Marciana a Venezia e l’Hover State Chamber Choir a Yerevan, in Armenia.

Cantare insieme a questa distanza, con un collegamento che attraversa 7 paesi europei, è una vera sfida ma è resa possibile grazie alla collaborazione tra le e reti dell’istruzione e della ricerca, al Conservatorio Tartini di Trieste, all’Università Ca’ Foscari e alla tecnologia LoLa (Low Latency).

LoLa è un’innovazione tutta italiana nata dalla cooperazione tra la rete GARR e il Conservatorio di musica Tartini di Trieste e che permette ai musicisti di eseguire performance live indipendentemente dalle distanze geografiche grazie alle elevate prestazioni della rete della ricerca.

Il concerto, patrocinato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, si inserisce nel quadro della conferenza EaPEC2019 sulle e-infrastructure del partenariato orientale dell’Unione Europea, quest’anno ospitata nella capitale armena. Un evento che approfondisce il modo in cui le reti della ricerca e le e-infrastructure sostengono non solo la cosiddetta Big Science ma anche le discipline umanistiche, le scienze sociali, le biblioteche digitali ed il patrimonio culturale. Ed è proprio in nome dell'importante patrimonio culturale armeno presente nella città di Venezia, che quest'ultima è stata scelta come sede del concerto a distanza. Connecting with culture, infatti, vuole celebrare l’antico e profondo legame tra l'Armenia e la città di Venezia rappresentato da San Lazzaro degli Armeni e dalla nutrita comunità di cui fa parte la stessa Justine Rapaccioli, direttore supplente della Cappella Marciana.

Programma del concerto

  • Komitas, ‘Hov lini’, eseguito dall’Hover Choir a Yerevan, diretto da Sona Hovhannisyan
  • Andrea Gabrieli, ‘Caro Mea’, eseguito dalla Cappella Marciana a Venezia, diretto da Justine Rapaccioli
  • Giovanni Croce, ‘Ecce Panis’, eseguito dall’Hover Choir e dalla Cappella Marciana, diretto da Justine Rapaccioli
  • Komitas, ‘Andzrevn yekav’, eseguito dall’Hover Choir e dalla Cappella Marciana, diretto da Sona Hovhannisyan

Maggiore informazioni


Download

Scarica il comunicato stampa in formato pdf